Licensing Italia
English Iscriviti alla newsletter
14 Dicembre 2016        Animation & Characters  
Emotional Licensing: i Characters e i profili emozionali degli italiani

di Sergio Luciano

Cinquant’anni fa fu la De Rica, già all’epoca tra i marchi alimentari più famosi d’Italia a coniare uno slogan che sarebbe diventato un proverbio, un modo di dire: ”No, su De Rica non si può!”. E per sedurre il grandissimo pubblico di Carosello lo affidò non ad un testimonial in carne ed ossa – e sì che ce n’erano già tanti, ed efficacissimi, sul piccolo schermo – ma ad un character dei cartoni animati, già allora (e tuttora) amatissimo dai bambini e conosciuto da tutti: Gatto Silvestro. Una trovata geniale: Silvestro, irriducibile – e perdente! – predatore del canarino Titti, si bloccava come colto da un timore reverenziale, da un insuperabile rispetto, quando il pennuto si posava su un barattolo di conserve De Rica. E così il simpaticissimo, pervicace accanimento del gatto diventava la prova migliore della qualità dei pomodori contenuti in quei barattoli: se perfino Silvestro rinunciava alla caccia, per non toccare De Rica, non poteva esserci prodotto migliore.

Altri tempi. Si andava a naso, a intuito. Oggi non è più consigliabile affidarsi “solo” all’istinto. Il “naso” è sempre utile, ma si può fare di più. Si può rendere scientifico anche l’istinto, si può misurare l’emozione del pubblico di riferimento di qualunque prodotto verso qualunque testimonial, anche di cartone, come se fosse un qualunque altro parametro – età, sesso, studi, reddito – di quelli studiati dal marketing già da decenni. Si può rendere scientifica anche la scelta di Gatto Silvestro, o di Scoobydoo, o di Superman come character giusto per promuovere il proprio prodotto.

Lo fa Inthera, la società del gruppo Mondadori che fornisce analisi e soluzioni di marketing avanzato ai suoi clienti, che ha presentato in questi giorni a Milano una ricerca sorprendente dedicata proprio al “licensing” a un gruppo di direttori marketing di varie aziende di marca.

Il seminario del 29 novembre scorso, organizzato da Licensing Italia presso la sede milanese di PwC, è stato condotto per Inthera da Pamela Saiu, con Gianandrea Abbate, amministratore delegato di Emotional Marketing, società partner di Inthera.

Saiu e Abbate hanno spiegato come Inthera riesca oggi a dire precisamente alle sue aziende clienti quali “character” scegliere per comunicare i propri prodotti. Riesce in realtà a stabilire con un alto indice di precisione quali associazioni mentali, emozionali e culturali il pubblico italiano trova in ciascun character, in funzione dei vari prodotti che si vuole comunicare. Per riuscirci, Inthera mette a fattor comune le competenze storiche del gruppo di Segrate nelle ricerche di mercato e nel direct marketing con quelle molto più recenti dell’analisi dei dati che si rilevano da Internet, studiando il vastissimo campione dei lettori–navigatori delle riviste del gruppo – nell’insieme, oltre dieci milioni di italiani. Inoltre, Inthera utilizza in esclusiva per queste sue analisi un algoritmo emozionale – un metodo chiamato appunto “Emotional Marketing” che appartiene all’omonima azienda partner di Inthera – con cui disegna appunto l’identikit emotivo del pubblico, osservato attraverso un “panel” di 50 mila persone in Italia.

Per ogni prodotto, e per le sue specifiche caratteristiche, Inthera individua il pubblico più sensibile dal punto di vista emozionale, e per ogni pubblico ed ogni prodotto può dire quale sarà il character più efficace come testimonial per affinità o magari per contrappasso.

Qualche esempio? Prendiamo Superman: evoca il sentirsi al massimo, l’eroismo, l’ottimismo, l’onnipotenza. Titti evoca istinto di protezione, purezza, bontà, dolcezza, tenerezza ma anche fortuna e ingenua furbizia. Possiamo immaginare che Superman possa accompagnare la comunicazione di prodotti prestazionalmente attraenti, come articoli sportivi, veicoli veloci, o naturalmente alimenti speciali. E che Titti, al contrario, possa funzionare per evocare i valori della famiglia, dell’accudimento, dell’amore, delle coccole…
Una grande compagnia di navigazione italiana, il gruppo Moby di Vincenzo Onorato, da molti anni utilizza i character di Looney Tunes – dallo stesso Gatto Silvestro a Willy Coyote – per distinguere i suoi traghetti, ed è diventato così beniamino dei bambini, molto influenti ovviamente sulle scelte d’acquisto che fanno i genitori per propiziarsi una traversata tranquilla. Mentre un altro beniamino dei bambini, il cagnone Scooby Doo, è un testimonial potentissimo per ogni genere di giochi di gruppo.

Ma da Harry Potter a Wonder Woman, da Bugs Bunny a Tom & Jerry sono tanti i character che possono fungere da testimonial di grandi operazioni di marketing. L’importante è usarli a proposito e a questo fine non è più inevitabile andare a naso e fidarsi del proprio istinto creativo, si può studiare con un elevato indice di precisione il nesso emotivo che c’è tra un prodotto, il suo pubblico e questo o quel character e investire al meglio la propria comunicazione. Inthera sa come si fa: e se dovesse, come proprio testimonial, potrebbe usare Harry Potter. Un character che con le magie, ci sa fare.


 

TAG 
Indietro
Il mercato del licensing in un click
Cerca tra oltre 3.000 licenze internazionali
Tipologia
Categoria
               
NEWS
BLE 2017: Retail Mentoring Programme: nuovi retailer e nuove categorie parteciperanno al programma di brand Licensing
Brand Licensing Europe ha annunciato una nuova serie di retailer che hanno aderito al programma di brand Licensing Retail Mentoring
> RAI: AL VIA LA 21° EDIZIONE DI CARTOONS ON THE BAY
> Cartoons On The Bay, venerdi’ 7 Aprile, "Nella, La Principessa Coraggiosa”
> Rainbow e Sony Music Entertainment Italy: accordo per il primo album della serie TV Maggie & Bianca Fashion Friends
> In anteprima i risultati della LIMA Global Licensing Industry Survey 2017
NEWS PIÙ LETTE
> Cartoons on The Bay 2017: intervista a Roberto Genovesi
> LIMA Mind Mix, 30-31 marzo 2017, sede PwC - Milano
> SAVE THE DATE: Showlab Licensing Day
> LIMA Mind Mix Milano, 30-31 marzo: intervista a Charles Riotto, Presidente LIMA
> Dragon Ball Super: intervista a Toei Animation Europe e Starbright Licensing
CATEGORIE NEWS
> Animation & Characters > Art
> Brands > Celebrities & Music
> Events > Fashion
> Music > Other
> Publishing, Comic Book > Sports
POPULAR TAG
The Walt Disney CompanyPlaneta JuniorMattelWarner Bros. Consumer ProductsI PuffiLEGO GroupBackstage LicensingMarvelSony PicturesMondadoriDe AgostiniDC EntertainmentSnoopy on paradenet-a-porterRai
MOVIE LICENSING
> La Bella e La Bestia
> Marvel Guardians of the Galaxy 2
> Oltre le nuvole, Il Luogo Promessoci
> I Puffi 3: Viaggio nella foresta segreta
> Gundam Thunderbolt December Sky
> I Pirati dei Caraibi: Dead Men Tell No...
EVENTI
30/03-31/03, Milano, Via Monte Rosa 91
Mind Mix Milano, 30-31 marzo 2017
03/04-05/04, Bologna, Quartiere Fieristico, Ingresso Costituzione
Bologna Licensing Trade Fair 2017
26/04-28/04, Tokyo Big Sight, Tokyo, Japan
Licensing Expo Japan 2017
Licensing Italia
SERVIZI
Consulenza
Ricerche di Mercato
Formazione
Networking
Advertising
FAQ
DATABASE
Licenzianti
Licenze
Licenziatari
Fornitori di servizi
SEZIONI
Home
Chi siamo
Servizi
Licensing Seminars
News
Licensing Database
Movie Licensing
Fiere & Eventi
LIMA
Blog
Contatti
Social Network