Il licensing visto dai protagonisti: intervista a ICAM Cioccolatieri 1946

ICAM, azienda produttrice di cioccolato fondata nel 1946 a Lecco dalla famiglia Agostoni, tutt’oggi alla guida della società, è uno dei principali interpreti della cultura del cioccolato Made in Italy

di Maura Rastelli 

L’azienda ha investito nell’idea di seguire la filiera del cioccolato in ogni suo aspetto: dalla materia prima, alla lavorazione, fino alla ricettazione e alla personalizzazione. Lo stile completamente italiano, il rispetto della tipicità e delle caratteristiche del cacao d’origine hanno saputo conquistare il mercato internazionale, portando il fatturato 2019 a 162 milioni di euro (+6 milioni rispetto al 2018). Inoltre, sin dagli anni ‘80, ICAM è impegnata sul versante della solidarietà e della sostenibilità ed è oggi leader mondiale nella produzione di cacao BIO, garantendo la tracciabilità di tutte le materie prime e creando rapporti di partnership con i coltivatori.

Marco_Generoso_ICAM
Marco Generoso

Licensing Italia ha intervistato Marco Generoso, Direttore Marketing di ICAM

L.I.: ICAM è oggi leader mondiale nella produzione di cacao BIO e il vostro fatturato è in costante crescita, quali sono le ragioni di questo successo?

Marco Generoso: Aver creduto nel BIO molti anni prima che diventasse una tendenza, ha fatto sì che ICAM già dal 1997 si specializzasse nella produzione di questo genere di prodotto, con molto anticipo rispetto alle aziende competitor, affermandosi in questo settore prima degli altri. L’approccio biologico di ICAM è un modo di concepire il prodotto nel rispetto della naturalità: all’assenza di trattamenti chimici e microbiologici si aggiunge il rispetto dei tempi e dei metodi naturali per ogni fase di trasformazione, dalla coltivazione alle fasi di preparazione, dall’immagazzinaggio alla lavorazione.
I requisiti specifici variano da Paese a Paese e comportano il rispetto di una serie di norme che regolamentano produzione, coltivazione, conservazione, trasformazione, confezionamento e spedizione. Tra questi: il non utilizzo di prodotti chimici e di sintesi, di organismi geneticamente modificati e di irraggiamento lungo tutto il processo produttivo; la coltivazione di terreni agricoli sui quali non siano state utilizzate sostanze chimiche da un considerevole numero di anni; la tracciabilità e l’adozione di un sistema documentato della produzione; la stretta separazione fisica degli ingredienti biologici da quelli convenzionali; periodiche ispezioni in loco.

Il cioccolato biologico di ICAM è certificato; l’azienda è infatti in grado di garantire con la massima certezza la provenienza del cacao e di offrire a tutti i mercati prodotti in conformità agli standard nazionali ed internazionali per l’agricoltura biologica.

L.I. Quando è nato il vostro interesse a sviluppare programmi di licensing?

M.G. Nel corso degli anni, grazie all’alta qualità del proprio cioccolato, ICAM si è proposta come licenziataria delle principali squadre di calcio della nostra Serie A, che già da molti anni hanno avviato una partnership con l’azienda. I prodotti licenziati di ICAM sono venduti sul territorio italiano nelle più importanti catene distributive, in particolar modo durante le campagne di Pasqua e Natale, riconoscendo così la qualità e professionalità dell’azienda. Una passione, quella per il gioco del calcio, che ICAM condivide con i propri consumatori ai quali, in occasione delle principali festività, propone una vasta gamma di prodotti caratterizzati dai colori e i loghi delle varie squadre di calcio: uova di pasqua, ovetti di cioccolato e calze della Befana. Le attività in licensing di ICAM non si esauriscono con i team di serie A ma, anno dopo anno, hanno ampliato l’offerta pasquale anche ai più piccini, grazie ad accordi che inseriscono ICAM fra i licenziatari di riferimento per alcuni dei personaggi della TV più amati dai bambini.

L.I. Quali sono i criteri con cui selezionate le licenze? Qual è il vostro target principale?

M.G. Attraverso le licenze che attiviamo – oltre alle squadre di calcio di Serie A, che portiamo avanti ormai da anni e con le quali andiamo a colpire l’animo tifoso di adulti e bambini – cerchiamo sempre di ampliare l’offerta legata alle festività legandoci a brand accattivanti per i più piccini, così da offrire loro non solo il nostro cioccolato (al latte o fondente), ma da regalare anche l’esperienza di ritrovare i personaggi più amati sia all’esterno dell’uovo, attraverso packaging dalle grafiche accattivanti, sia all’interno, attraverso sorprese simpatiche e divertenti. Il mercato delle licenze è per ICAM un business complementare, pertanto i criteri di scelta sono l’elevata qualità della property, la tematica da essa trattata, la sua notorietà attesa in fase di campagna; un ruolo fondamentale riveste inoltre la serietà/affidabilità del Licensor.

L.I. In quali Paesi distribuite i vostri prodotti su licenza? In Italia o anche all’estero?

M.G. Il nostro mercato di riferimento per la vendita dei prodotti su licenza è l’Italia.

L.I. Quali sono i principali progetti licensing su cui state lavorando per il 2020-2021? 

M.G. Per la Pasqua 2020, oltre agli accordi con le principali squadre di calcio della Serie A italiana, abbiamo sottoscritto dei nuovi e interessanti accordi con gli ideatori di alcuni dei personaggi TV più amati del momento. Per questa Pasqua sono disponibili infatti uova interamente brandizzate dai personaggi di Topo Tip e Yoohoo to The Rescue. A queste due partnership si aggiunge quest’anno un importante accordo con il parco divertimenti per bambini Leolandia che ha dato vita alle uova di Pasqua brandizzate con i colori e il logo del Parco, un’ulteriore proposta dedicata ai più piccoli, che include anche un concorso per vincere ingressi omaggio e buoni sconto per tutta la famiglia.

L.I. Come vede l’evoluzione del licensing in Italia e, più in generale, in Europa?

M.G. L’emergenza sanitaria che sta colpendo il mondo e l’Italia in particolare obbliga a una riflessione, stiamo vedendo in questi giorni esplodere i numeri del nostro e-commerce https://eshop.icamcioccolato.com/ che abbiamo attivato da un anno e che sta avendo un successo enorme; con la consegna attraverso corriere espresso garantiamo un grado di servizio molto alto e agevoliamo il consumatore a #restareacasa. È un obbligo oggi, un’opportunità per il futuro.

L.I. Licensing International, di cui noi siamo l’ufficio in Italia, sta promuovendo una campagna di sensibilizzazione per spingere il mercato a sviluppare programmi di licenza sostenibili. In che modo i vostri programmi di licenza sposano la sostenibilità?

M.G. ICAM da sempre opera per produrre cioccolato di alta qualità, che sia allo stesso tempo sostenibile, attraverso rapporti equi con le cooperative dei coltivatori nei territori d’origine e attraverso un ciclo di produzione presso il proprio stabilimento che abbia un impatto il più lieve possibile sull’ambiente. Un impegno che ICAM ha ribadito e sottoscritto nel 2019 attraverso il suo primo bilancio di sostenibilità, con il quale l’azienda si è data obiettivi sfidanti che porteranno nei prossimi anni a incrementare ulteriormente la quota di cacao da approvvigionamento diretto, a ridurre di oltre il 90% i consumi idrici annui e a limitare il volume di imballi, utilizzando, dove possibile, confezioni 100% riciclabili, e sviluppando contemporaneamente soluzioni di packaging biodegradabili/compostabili. Anche per quanto riguarda gli accordi di licensing, siamo sempre alla ricerca di partner che sposino i principi di sostenibilità perseguiti da ICAM, con i quali l’azienda sarà lieta di stringere accordi.

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di LIMA (The International Licensing Industry Merchandisers’ Association) iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter