Il Licensing visto dai protagonisti: intervista a Pea&Promoplast

Pea&Promoplast è un’azienda con sede nel nord Italia con oltre 40 anni di esperienza nella progettazione, produzione e sviluppo di progetti tailor made, realizzati in conformità alle normative internazionali per il settore dell’editoria e della distribuzione di beni di consumo.

di Maura Rastelli 

Dopo un rapido sviluppo nelle aree del Promotion, Home and Personal Care, in collaborazione con Unilever, l’azienda arriva a produrre più di 300 milioni di pezzi all’ anno e, seguendo il successo ottenuto con le sorpresine del Mulino Bianco, diventa un fornitore di Ferrero per in-pack, promo e Kinder Surprise, producendo per oltre 15 anni più di 200 milioni di pezzi per campagna.

Recentemente Pea&Promoplast Group ha lanciato una nuova brand identity e ha concentrato le sue attività globali in quattro unità di business principali, all’interno delle quali si occupa di innumerevoli categorie tra loro collegate come Promotion, Loyalty, Toy e Licensing.

foto gianluca aprile
Gianluca Aprile

Licensing Italia, Ufficio di Rappresentanza di Licensing International, ha intervistato Gianluca Aprile di Cimia, CEO di Pea&Promoplast.

L.I. Pea&Promoplast è oggi leader mondiale nei settori Promotion e Loyalty, e non solo: quali secondo Lei sono le ragioni di questo successo?

Gianluca Aprile: “Un mix di esperienza, creatività, innovazione è sicuramente la formula del nostro successo, che ci ha permesso di essere tra i leader del settore da oltre 40 anni.

L’esperienza produttiva e di sviluppo si è arricchita durante tutte le fasi della nostra storia, consentendoci di figurare come una delle aziende di riferimento del settore. A questa knowledge acquisita abbiamo sempre aggiunto una spiccata capacità creativa e innovativa che si sono costantemente rinnovate di anno in anno abbracciando nuovi settori, introducendo nuovi materiali, nuovi concept e metodologie di sviluppo e ricerca che sono state successivamente messe a disposizione dei nostri partners, dalle multinazionali alle realtà più locali.

In ultimo, la presenza sui principali mercati e nei settori dei beni di largo consumo ha sicuramente rafforzato la nostra reputation e ci ha permesso di confermarci come partner di riferimento dei grandi brand”.

 L.I. Quando è nato il vostro interesse a sviluppare programmi di licensing? 

G.A. “Fin dall’inizio della nostra attività abbiamo sempre sviluppato progetti con i principali Licensee internazionali. È stato pertanto un meccanismo naturale quello di estendere la nostra attività anche all’acquisizione di licenze e soprattutto alla cooperazione con i Licensor nello sviluppo del franchisee su tutti i settori attigui al Toys, alla Promozione e al Collectible”.

L.I. Quali sono i criteri con cui selezionate le licenze? Qual è il vostro target principale? 

G.A. “Considerato il nostro modello di attività, ovvero la presenza contemporanea su diversi settori, sicuramente le licenze che meglio si adattano a questo tipo di approccio sono quelle che hanno come base target i bambini 5/9 e 8/11

Esiste comunque sempre una componente emotiva di coinvolgimento, data sia dall’esperienza pluriennale maturata sia dalle analisi degli scenari futuri, che influenza le nostre scelte.

Il nostro obiettivo primario è quello di portare ulteriore credito alla licenza, nei tempi definiti assieme al licensor, su più mercati e canali possibili in corrispondenza al modello sopra citato.

L.I. Quali sono i principali progetti licensing su cui state lavorando per il 2020-2021? 

G.A. Il nostro piano prevede il refresh e l’ulteriore sviluppo del marchio HATCHIES by Hatchlings con Rovio, che ha già riscosso un ottimo successo nel 2018-19 con un’evoluzione che sarà presentata a fine 2020 anche con la recentissima cessione IMC. 

La new entry è METEO HEROES, per la quale abbiamo appena siglato il deal con MONDO TV per lo sviluppo della linea Toys, che vedrà la sua prima distribuzione nel primo semestre del 2021. Ulteriori property sono in fase di sviluppo, la prima delle quali KAWAIS, che è stata già presentata in anteprima a gennaio 2020 in occasione delle TOYS FAIR di Hong Kong. Stiamo definendo altri accordi, per i quali daremo comunicazione nelle prossime settimane”.

L.I. Licensing International, di cui noi siamo l’ufficio in Italia, sta promuovendo una campagna di sensibilizzazione per spingere il mercato a sviluppare programmi di licenza sostenibili. Qual è la posizione di Pea&Promoplast in tal senso? 

G.A. Anche Pea&Promoplast è fortemente coinvolta sul tema della salvaguardia ambientale. È ormai da diverso tempo che, grazie alle ricerche e agli studi del nostro ufficio Research&Development, abbiamo già nelle nostre offerte prodotti che possono essere realizzati in materie plastiche riciclate o green based. Sulla parte packaging soprattutto abbiamo sviluppato un particolare mix di materiali, riciclati e riciclabili, in cooperazione con UL, il più grande laboratorio di certificazione mondiale il quale ne certifica, con il suo apposito marchio, l’eco sostenibilità”.

Non ultimo il lancio sulla piattaforma di crowdfounding INDIEGOGO del un progetto pilota “0-out”, un device per filtraggio dell’acqua pensato per ridurre l’impatto delle materie plastiche sull’ambiente.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di LIMA (The International Licensing Industry Merchandisers’ Association) iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter