L’accessorio più alla moda del momento? La borraccia 2.0 ovvero la bottiglia riutilizzabile per l’acqua

La bottiglia riutilizzabile, oggi ormai un must-have, è un accessorio che ben si adatta agli sviluppi di licensing. Molte delle aziende produttrici infatti, in qualità di Licenziatari, hanno sviluppato programmi di licensing acquisendo IP appartenenti alle categorie Entertainment o Fashion.  

di Maura Rastelli

La borraccia, ovvero la bottiglia per bevande riutilizzabile, ha conosciuto nel corso degli anni una particolare trasformazione, evolvendosi, negli ultimi anni, da equipaggiamento standard per il campeggio o il trekking, in un accessorio di tendenza in grado di veicolare temi di interesse sociale quali, primi fra tutti, la sostenibilità e lo stile di vita sano.

Nel 2018 il mercato globale delle bottiglie riutilizzabili è stato valutato in 8,1 miliardi USD ed è previsto un aumento delle vendite su base annua del 3,9% fino al 2025*.

*fonte www.licensinginternational.org

Il fenomeno è cresciuto in particolare in tempi recenti grazie a numerose aziende del mondo, ad esempio le statunitensi S’well, Camelbak, Nalgene, l’elvetica Sigg, o ancora Soma, Hydro Flask, Klean Kanteen, BKR e Yeti.

La bottiglia riutilizzabile, oggi ormai un must-have, è particolarmente adatta a sviluppi di licensing. Le aziende produttrici infatti, in qualità di Licenziatari, hanno sviluppato programmi di licensing acquisendo licenze appartenenti alle categorie Entertainment o Fashion.   

S’well tra gli oltre 200 soggetti propone anche quello ispirato a Frozen 2, mentre Nalgene ha sviluppato una linea di borracce su licenza Pantone.

Sempre S’well può vantare una prestigiosa collaborazione con Swarovski per la realizzazione di una bottiglia da 2.000USD ricoperta da 6.000 cristalli: il ricavato delle vendite è stato devoluto in beneficenza, in particolare a favore del Breast Cancer Awareness Fund.

Anche la francese Evian è entrata nel business delle bottiglie riutilizzabili grazie alla partnership con Soma, brand leader del settore, che ha portato nel 2019 al lancio di una capsule collection di bottiglie riutilizzabili in vetro e legno, progettate dal fashion designer Virgil Abloh, direttore creativo di Louis Vuitton per l’abbigliamento maschile. La bottiglia da 75 cl., decorata con gocce d’acqua in una gamma di colori particolarmente accattivanti, si adatta perfettamente allo slogan di Evian “One Drop can make a Rainbow” ed è disponibile in quantità limitate in punti vendita selezionati.

Non da ultimo, anche uno dei brand più famosi dell’alta moda italiana, Prada, ha progettato la propria bottiglia in studiato abbinamento con le borse.

E come con qualsiasi altro accessorio fashion, un grande contributo è dato dalle celebrità: l’attore Jonah Hill è apparso spesso in pubblico con la sua bottiglia Hydro Flask ricoperta da adesivi, in vendita al costo di 60USD; allo stesso modo, l’attrice Jennifer Garner raramente si mostra lontana dalla sua bottiglia BKR.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di LIMA (The International Licensing Industry Merchandisers’ Association) iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter