Valentina di Crepax

Valentina, la fotografa milanese con il volto dell’attrice Louise Brooks: prima e unica eroina dei fumetti che sia invecchiata con il suo autore.

Guido Crepax
Nato a Milano nel 1933, Guido Crepax ha creato la sua prima storia a fumetti a dodici anni. Da studente ha disegnato soprattutto copertine di dischi, riviste e libri.
Laureatosi al Politecnico di Milano, non ha mai fatto l’architetto, preferendo dedicarsi alla grafica pubblicitaria e realizzando importanti campagne per Shell, Campari, Dunlop, Terital, Iveco, Fuji, Breil Honda e Sharp.
 
In 40 anni d’attività, ha disegnato migliaia di cose: illustrazioni per periodici femminili e riviste mediche, immagini per tessuti, t-shirt, foulard, cuscini, asciugamani, lenzuola e oggetti di design per l’industria. Nel 1965, grazie alla rivista Linus, è tornato ai fumetti per creare i personaggi che l’hanno reso famoso in tutto il mondo.
 
Innanzitutto Valentina, la fotografa milanese con il volto dell’attrice Louise Brooks: prima e unica eroina dei fumetti che sia invecchiata con il suo autore.
Le altre donne da lui create vivono, invece, in una dimensione fantastica, come Bianca, od onirica, come Anita.
Meticolose e raffinate sono le sue trasposizioni a fumetti di alcuni classici della letteratura erotica (da Emanuelle all’Histoire d’O) e del terrore (da Dracula a Frankenstein, l’ultima che ha disegnato).
 
Attento e appassionato cultore di tutte le arti, ha creato storie dedicate alla musica classica e al jazz, alla pittura e alla scultura. Complessivamente ha disegnato e scritto oltre 5.000 tavole a fumetti.
 
I suoi libri sono stati pubblicati in più di 200 edizioni nelle principali lingue conosciute. Ha lavorato anche per il teatro, disegnando scene e costumi per una commedia di Luigi Squarzina e per l’opera lirica “Lulu” di Alban Berg, diretta da Mario Martone.
Ha realizzato anche un’ottantina di opere tra serigrafie, litografie e acqueforti e tenuto innumerevoli mostre personali in varie città d’Italia e all’estero.
 
Di lui hanno scritto, tra gli altri, Roland Barthes, Alan Robbe-Grillet, Achille Bonito Oliva, Gillo Dorfles, Oreste Del Buono, Umberto Eco e Maurizio Fagiolo dell’Arco. Inventare e realizzare giochi da tavolo, sportivi o dedicati a grandi battaglie storiche è stato il suo passatempo. Guido Crepax ci ha lasciati il 31 luglio 2003.
 
Valentina
 
Valentina fu creata da Guido Crepax nel 1965 e appare per la prima volta sulla rivista di fumetti Linus come personaggio secondario di una serie, in cui è la fidanzata di un critico d’arte, Philip Rembrant, alter ego del famoso Neutron (uomo dotato di superpoteri e supertecnologico)
Il primo episodio: La curva di Lesmo fu seguito a sua volta da altri trenta raccolti in sette libri. A questi si aggiungono nel tempo altri libri come la Lanterna magica del 1977e Valentina pirata (il primo interamente a colori).
 
Valentina, ispirata all’attrice del cinema muto: Louise Brooks, diventa ben presto il personaggio principale della serie. Le avventure di Valentina sono un miscuglio di temi onirici, fanstascienza, fantasy, spionaggio ed hanno avuto un grande successo in Italia e all’estero, sono state pubblicate circa 200 edizioni con oltre 2 milioni di copie vendute tradotte nelle principali lingue in Europa, Americhe e Giappone. In Italia, Valentina
è continuamente pubblicata, segnaliamo la collezione di 18 volumi di 160 pagine ciascuno in abbinamento al Corriere della Sera e le ultimissime pubblicazioni dell’editore Salani.
 
Valentina è anche oggetto di diverse mostre: la mostra alla Triennale di Milano che a avuto luogo per 6 mesi consecutivi ha avuto grande successo, recentemente le opere di Valentina sono state esposte al salone dell’Arte Contemporanea al Carroussel du Louvre a Parigi, si sta preparando una nuova mostra per il 2012 e diverse iniziative di installazioni in posizioni commerciali.
 
Valentina ha avuto un grande sviluppo nel licensing negli ultimi anni ed è utilizzata dai maggiori stilisti per la creazione di intere collezioni di successo a lei dedicate.
 
Le caratteristiche di VALENTINA : Identikit di una donna moderna
 
VALENTINA è: affettuosa, appassionata, curiosa, caparbia, disinvolta, disinibita, emancipata, esibizionista, imprevedibile, imprudente, impudica, indipendente, inquietante, intelligente, intrepida, intrigante, libera, malinconica, maliziosa, prepotente, provocante, romantica, seducente, sofisticata, spregiudicata, trasgressiva.
 
VALENTINA : PAROLE CHIAVE
 
GLAMOUR
Valentina è ladonna Italiana dei fumetti più nota in tutto il mondo: l’unica capace di brillare di luce propria senza bisogno di un personaggio maschile. Per questo, oltre che dagli uomini (per i quali incarna un sogno erotico elegante e sofisticato), essa è molto apprezzata dalle donne (come simbolo d’indipendenza, fascino e seduzione)
 
TRENDY
Apparsa per la prima volta sulla rivista Linus nel 1965, Valentina diventa, quasi inconsapevolmente, il simbolo degli anni Sessanta e Settanta. Stimolata dalla curiosità del suo Autore, continuerà a riflettere modi e mode anche nei decenni successivi. Il suo stile, a suo tempo innovativo e anticipatore, la rende ancora oggi incredibilmente attuale.
 
EROTISMO
Da non confondersi con quei fumetti che puntano soprattutto sul sesso e su una fisicità molto esplicita, l’erotismo presente nelle storie di Valentina è molto cerebrale, rarefatto, talvolta quasi freddo. Nasce, infatti, da un mix di sensazioni, istinti e vissuti affettivi che si compiacciono del velo, delle allusioni, dell’attesa e del sogno.
 
AVVENTURA
Pur non essendo Corto Maltese, anche Valentina vive le sue avventure: più movimentate nella prima parte della sua carriera, più interiori nella seconda. Non si tratta quasi mai di tradizionali luoghi esotici, ma più spesso avventure a sfondo metropolitano, vissute talvolta solo un piano onirico, in realtà non succede quasi mai niente.
 
COMPLESSITA’
La complessità del carattere è una delle chiavi del successo di questo personaggio, ricco di sfaccettature e contraddizioni, tanto che molte donne hanno finito con l’identificarsi in lei. In Valentina, come nel suo Autore, convivono aspetti molto femminili con caratteristiche più maschili, un carattere timido ed allo stesso tempo esibizionista.
 
LIBERTA’
Un altro degli aspetti di questo personaggio più apprezzati dal pubblico femminile è rappresentato dal suo spirito libero. Valentina è sempre stata una donna libera: nello stile di vita, nelle relazioni e nel lavoro. Un modo d’essere spontaneo e naturale che inizialmente le femministe non avevano capito, salvo poi ricredersi.
 
REALTA’
Anche se nelle avventure di Valentina sogno e realtà spesso convivono, Crepax si è sempre preoccupato di costruire intorno a lei un mondo credibile. La data di nascita, la carta d’identità, il naturale e costante invecchiamento (unico caso nel mondo dei fumetti), le relazioni, il figlio, il lavoro, la macchina, i vestiti, gli oggetti tutto è reale, fedele riproduzione di un quotidiano possibile.
 
SOGNO
I sogni svolgono un ruolo importante nelle storie di Valentina per evadere, svelare ed analizzare realtà e fatti. Anche se l’Autore ha sempre negato un interesse per la loro interpretazione psicoanalitica, ciò non toglie che i sogni non inventati ma veri che Crepax fedelmente riporta hanno dato spessore al personaggio di Valentina avvicinandola alla psicologia del mondo reale.
 
CULTURA
Un mondo di cultura, moda e design in continuo movimento fa sfondo alle avventure di Valentina. Migliaia sono le citazioni artistiche, letterarie, cinematografiche, musicali, architettoniche, storiche, ecc. che appaiono nelle tavole di Crepax, rendendole originali e familiari ad un pubblico più attento e selezionato come accade anche per il grande cinema di Spielberg, Kubrick.
 
CINEMA E FOTOGRAFIA
Due arti che hanno caratterizzato molto tutta l’opera di Crepax non solo sotto il profilo dell’impostazione grafica della pagina. Montaggio, inquadratura, sequenza, stacco, particolare. Nei fumetti di Valentina tutto è cinema, tutto è immagine. Crepax dimostra una particolare passione per tutto ciò che è dettaglio, accessorio : diversi punti di vista dai quali ricostruire la scena.
 
Target : Teen/Adult F
 
Licenziante

Premium S.r.l.

Premium S.r.l. s.r.l. e’ stata fondata nel 1973 da Giancarlo Fergnani che aveva gia’ maturato importanti esperienze nel settore delle promozioni per beni di largo consumo ed e’ stato ideatore di...
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di LIMA (The International Licensing Industry Merchandisers’ Association) iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter