LIMA Mind Mix, Milano: presentata la Italian Licensing Industry Survey 2017

Il mercato del licensing in Italia ha sviluppato nel 2015 un fatturato di 1,2 miliardi di euro per le royalty relative alla compravendita di licenze e allo sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati. Un business in notevole crescita che ha quasi raddoppiato gli incassi del 2013, quando il fatturato delle royalty aveva raggiunto i 680 milioni di euro. E’ quanto emerge dalla nuova ricerca “Italian Licensing Industry Survey 2017”, realizzata dalla società di consulenza PwC in collaborazione con Licensing Italia e l’associazione internazionale LIMA (Licensing Industry Merchandisers’ Association), presentata in anteprima durante l’evento LIMA Mind Mix (Milano, 30-31 marzo).

La ricerca “Italian Licensing Industry Survey 2017” è stata elaborata da PwC nel 2016 sulla base di un questionario inviato nel corso del 2015 a 183 aziende italiane (101 hanno risposto) attive nel mercato come licenzianti o agenzie di licensing. Il business più dinamico è risultato essere la moda, che ha fatto registrare 613,9 milioni di euro di incassi per le royalty (pari al 52,8% del totale). Altri settori importanti sono i character, cioè i personaggi lanciati dai cartoon, con un fatturato di 178,2 milioni (15,3%), l’automotive con 101,2 milioni (8,7%), l’abbigliamento con 86,4 milioni (7,4%) e lo sport con 56,9 milioni (4,9%). Sul totale di 1,2 miliardi di euro di fatturato per le royalty, la maggior parte proviene direttamente dall’Italia (477,6 milioni, 41,1%), seguita dal resto dell’Europa (293,7 milioni, 25,3%), dall’Estremo Oriente (178,1 milioni, 15,5%), dal Nord America (163,6 milioni, 14,1%) e infine dal Sud America (48,5 milioni, 4,2%).

La ricerca “Italian Licensing Industry Survey 2017” può essere scaricata gratuitamente cliccando su “Italian Licensing Industry Survey 2017”( dimensione file 12MB ).

“Notiamo un crescente interesse da parte delle aziende italiane nei confronti del licensing”, ha spiegato Roberta Nebbia, managing director di Licensing Italia. “L’evento LIMA Mind Mix, che abbiamo organizzato la settimana scorsa in collaborazione con PwC, ha riscosso un apprezzamento da parte di tutti i partecipanti di gran lunga superiore alle nostre aspettative. In occasione dello stesso evento, è stata presentata la ricerca ‘LIMA Global Licensing Industry Survey’ che conferma il trend indicato dall’‘Italian Licensig Industry Survey’ sulla crescita del mercato del licensing sia a livello internazionale che nazionale”.

“La terza edizione della ‘Licensing Industry Survey’, l’indagine di settore sul mercato del licensing italiano, svolta da PwC su commissione di Licensing Italia e LIMA, segue la prima edizione condotta nel 2012 e la seconda del 2014”, ha spiegato Margherita Rampinini, senior manager di PwC Forensic Services. “Come già evidenziato durante il LIMA Mind Mix, il mercato del licensing in Italia è in forte crescita, soprattutto nei settori caratteristici del mercato italiano, ovvero il Fashion e l’Automotive”.

“Grazie alla decennale esperienza acquisita in numerosi incarichi di Licensing Management”, ha sottolineato Alberto Beretta, partner di PwC Forensic Services, “il nostro gruppo supporta le aziende nell’ottimizzare i ricavi derivanti dalle licenze, nel capitalizzare e proteggere il valore dei propri diritti di proprietà intellettuale, nel gestire efficacemente i rischi esistenti e nel mantenere, e talora rafforzare, le relazioni con i propri licenziatari. I nostri servizi sono disponibili sul sito http://www.pwc.com/it/it/services/forensic.html”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di Licensing International iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter