Rai Kids a Cartoons on the Bay

L’offerta editoriale per bambini e ragazzi della Rai è al centro della giornata conclusiva del festival Cartoons on the Bay a Pescara con la conferenza di Luca Milano, direttore di Rai Kids, e dei responsabili delle linee di produzione.

La Rai si conferma principale editore italiano di audiovisivo per ragazzi, con ben 44 programmi nella Top 50 tra tutte le reti per ragazzi nel 2021,  grazie ai canali Rai Yoyo, per i più piccoli, Rai Gulp, per i ragazzi 8-14 anni, e alle piattaforme Rai Play e RaiPlay Yoyo.

L’impegno crescente per promuovere la produzione italiana si accompagna alla selezione delle migliori produzioni internazionali per poter offrire al pubblico più giovane una offerta di qualità, sicura e stimolante.

L’attenzione alla contemporaneità è la linea portante della produzione originale Rai, dall’informazione per ragazzi sulla guerra ai programmi sulla sostenibilità ambientale, dalla serie Offside Racism contro il razzismo nel calcio, al programma Calzino per i più piccini fino ai classici La Posta di Yoyo e L’Albero azzurro.

Tra i programmi di acquisto, oltre alla continuazione delle serie più amate, come Bluey e Paddington, arriva una nuova serie sulle avventure di Idefix, il cagnolino di Asterix e Obelix.

Ma Cartoons on the Bay vuol dire soprattutto i cartoni animati italiani coprodotti dalla Rai:  una realtà che vede ormai in quasi tutte le Regioni italiane studi di animazione che coinvolgono professionisti affermati e giovani talenti.

Tra i tanti nuovi titoli presentati da Rai Kids, i temi dello sport, dell’educazione alimentare, dell’inclusione e della fiducia nel futuro, dopo il pesante biennio di isolamento per la pandemia, acquistano quest’anno uno spazio particolare.

La serie animata Becco di Rame parla di inclusione in un modo originale partendo da una storia vera: in una fattoria nel cuore della Toscana un’oca difese un pollaio dall’attacco di una volpe e perse il becco nel combattimento, rischiando la morte. Grazie all’inventiva di un veterinario, l’oca sopravvisse: al posto del becco fu impiantata una protesi in rame. Nacque così Becco di Rame, una nuova serie animata comedy che tratta con delicatezza il tema della disabilità e dell’accettazione di sé. Un progetto di Jacopo Saraceni, responsabile dello sviluppo della romana Ideacinema, già produttore esecutivo dei film Lo chiamavano Jeeg Robot e Freaks out, insieme alla milanese Movimenti Production, premiato Studio dell’anno a Pescara per le sue recenti produzioni, da Strappare lungo i bordi di Zerocalcare al nuovo Topo Gigio per Rai Yoyo di cui arriverà una seconda stagione.

Si rivolge ai bambini con autismo e contemporaneamente è adatta a tutti i bambini in età prescolare Il mondo di Leo, che si propone di stimolare nei bambini con autismo l’abitudine ad alcuni comportamenti che non sempre sono semplici o scontati come lo sono per gli altri, come lavarsi e vestirsi al mattino, andare a scuola, o fare sport, attraverso il gioco e la fantasia. Una produzione della milanese Brand Cross realizzata con l’aiuto di esperti e con il coinvolgimento di bambini con autismo che potranno godere di un racconto animato senza essere disturbati da un eccesso di sollecitazioni che non sono in grado di decodificare.

La premiata serie Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa, prodotta con la società Animundi di Roma, che integra il linguaggio dei segni nell’animazione, è pronta ormai per la terza stagione, con l’idea di coinvolgere nel progetto altri testimonial-personaggi che si uniranno ai tanti, da Heinz Beck a Brunello Cucinelli, da Amadeus a Gianna Nannini, che hanno caratterizzato le stagioni precedenti.

È realizzata in stop motion misto a live action The Sound Collector, una serie da 60 episodi di 5 minuti per Rai Yoyo che Enanimation di Torino coproduce con la società inglese Eagles vs Bat e il pluripremiato studio di Manchester Mackinnon & Saunders, creatori di pupazzi e produttori di animazione di fama mondiale, il cui lavoro può essere ammirato in molte serie tv e lungometraggi (da Mars Attacks!, La sposa cadavere e Frankenweenie di Tim Burton a Fantastic Mr. Fox di Wes Anderson e altri). Una serie su un ragazzino parzialmente sordo che vive in una casa sotto un rumoroso vecchio mulino ad acqua. Affascinato dai suoni, passa le sue giornate a raccoglierli in una vasta collezione di nastri. Per assicurare una perfetta integrazione tra la puppet animation e le riprese dal vero in esterni con l’animazione dei personaggi ripresi su green screen è previsto un enorme lavoro di post produzione. Una serie con lungo piano di produzione perché le riprese verranno effettuate durante le diverse stagioni dell’anno.

Ancora Torino è la città dove è nato Kapuf – Piccolo Mostro, prima sitcom per bambini realizzata presso il Centro di Produzione Rai in collaborazione con Showlab. Protagonisti una bambina di 5 anni, la mamma che aspetta un fratellino, il papà, la nonna che vive con loro e Kapuf, che tutti credono sia un semplice peluche, tranne Kiki, la bambina, che scopre in lui un alieno con cui confrontarsi e da introdurre tra le complessità della vita sulla Terra. Saranno 26 puntate con innovativa tecnica di animazione in 3D CGI che consente la recitazione simultanea degli attori in carne ed ossa e dell’alieno in 3D CGI.

Hello Kitty, la celebre gattina bianca prodotta dall’azienda giapponese Sanrio, diventerà anche un po’ italiana. A realizzare la nuova serie Hello Kitty: Super Style! in collaborazione con Rai Kids sarà Maga Animation Studios, l’azienda di Monza scelta dalla Sanrio per l’alta qualità delle sue produzioni in 3D. Insieme alle società francesi Watch Next e Monello, Maga darà vita a questa icona della cultura pop globale in 52 episodi da 11 minuti dedicati alla fascia d’età 3-7 anni e a tutti i fan della gattina dal fiocco rosso sulla fronte che verrà realizzata in un’animazione premium.

Con 44 Gatti, Barbapapà, Peppa Pig, Masha e Orso, le Winx, che torneranno presto in una nuova stagione tv, e tante altre serie di successo, Hello Kitty espande la sempre crescente proposta Rai di titoli di produzione e di acquisto per i canali specializzati, generalisti e per le nuove piattaforme.

OGM Travel Agency è invece una nuova serie ambientata sulla Terra in un immaginario e lontano futuro, per toccare un tema chiave per il giovane pubblico a cui si rivolge, la crisi ambientale che sta rendendo sempre più vulnerabile la Terra, attraverso una narrazione comedy e dei personaggi stravaganti. Il progetto, ideato dal milanese Studio Campedelli, comprende la realizzazione di brevi video in cui i tre protagonisti si rivolgeranno direttamente al pubblico, aiutandolo a capire quali sono i comportamenti responsabili e i piccoli gesti che ciascuno di noi può fare per aiutare il pianeta.

L’animazione è un mezzo adatto anche per descrivere la bellezza del patrimonio artistico, paesaggistico e culturale del Bel Paese. È l’obiettivo di Go go around Italy, un progetto delle società romane Armosia e Makinarium, specializzata negli effetti speciali e visivi, e la pugliese Intergea, che nasce per il mercato internazionale da sempre attirato dal Made in Italy, in collaborazione con il Ministero della Cultura. Una serie originale e innovativa per il settore televisivo, che attraverso i personaggi animati di due simpatici ragazzini e un alieno venuto a scoprire la “formula segreta” che ha reso l’Italia così ricca di bellezze, compie un viaggio alla scoperta delle 20 regioni italiane, riproducendo con foto realistiche e video il patrimonio artistico e paesaggistico che ogni regione offre al giovane visitatore. Un progetto transmediale che si estenderà oltre la serie tv attraverso giochi interattivi e applicazioni in Realtà Aumentata.

Tra i nuovi titoli attualmente in preparazione si segnala una nuova serie di avventura da 52 episodi da 13 minuti in 3D CGI ispirata ai personaggi di Alexandre Dumas: Le tre moschettiere, destinata a Rai Gulp e prodotta dagli studi di Reggio Emilia della Palomar e da Method Animation (gruppo Mediawan), vedrà sullo schermo Charlotte-D’Artagnan, Olivia-Athos, Isa-Porthos e Ines-Aramis.

Dalla Puglia insieme alla Toscana arriva invece Pipo, Pepa & Pop, una serie di animazione 2D che, in maniera divertente e spassosa, avvicina i bambini al mondo dell’economia (il valore del denaro, il concetto del risparmio, l’importanza di un investimento) facendo leva su due principi: la solidarietà ed il lavoro di squadra, sviluppata e prodotta dalla Congedo CulturArte di Lecce, ideatrice anche dei popolari Trullalleri, in collaborazione con lo studio mugellano Cartobaleno.

Tornano poi tanti beniamini dei bambini con nuovi episodi o spin-off di titoli di successo, come Mini Cuccioli e i Dinocuccioli. Insieme ai deliziosi Mini Cuccioli degli Alcuni di Treviso Olly, Portatile, Diva, Pio, Senzanome, Cilindro, i piccoli spettatori incontreranno in questa nuova serie, per la prima volta, dei cuccioli di dinosauri.

 Lo special tv in animazione e riprese dal vero AcquaTeam-Missione Mare, girato in Sardegna con l’esperta biologa marina e divulgatrice ambientale Mariasole Bianco, diventa una serie di speciali sulla tutela del mare prodotti con Graffiti e la partecipazione di Antoniano Bologna che realizzeranno, come tradizione, anche i videoclip animati delle canzoni dello Zecchino d’Oro, pronti a fine anno per la 65a edizione della gara canora su Rai1.

Gli special tv

Due gli special di prossima programmazione. Seguendo una tradizione ormai consolidata, attraverso questo formato, noti autori e nuovi talenti italiani affrontano temi “adulti” con il linguaggio poetico e delicato dell’animazione.

Basato sul romanzo omonimo di Fabio Geda (Baldini&Castoldi), Nel mare ci sono i coccodrilli racconta la storia vera di Enaiatollah Akbari, un bambino di 10 anni costretto a fuggire dall’Afghanistan a causa delle persecuzioni dei talebani. Un’Odissea moderna che segue le drammatiche vicende di Ena fino al felice epilogo a Torino, coprodotto con la società palermitana Larcadarte e il Ministero dell’Istruzione. Il film verrà trasmesso in autunno su Rai Gulp e verrà poi usato nelle scuole come strumento didattico. Dalle autrici de “La stella di Andra e Tati”, un nuovo special in animazione di impegno sociale con la splendida grafica di Annalisa Corsi e la regia di Rosalba Vitellaro.

Tufo, come il colore della roccia e della Sicilia, arsa dal sole estivo, è la storia vera di un testimone di giustizia siciliano che è riuscito a rimanere nella propria terra, Ignazio Cutrò. Un imprenditore edile ispiratore della legge che consente a chi come lui è andato contro la mafia da semplice cittadino, di lavorare nelle pubbliche amministrazioni. Un film di Victoria Musci che in 26 minuti ricostruisce le vicende che la famiglia Cutrò ha vissuto sulla propria pelle, attraverso la tecnica mista: le scenografie, gli oggetti e le luci sono riprese dal vero in Sicilia, mentre i personaggi sono disegnati in animazione 2D. Un film destinato a Rai3 e RaiPlay prodotto dai torinesi Ibrido Studio e Showlab con i francesi Les Contes Modernes.

Altri special sono in produzione, fra i quali Venezia, la più antica città del futuro, speciale di 25 minuti rivolto ad un pubblico di ragazzi dai 9 ai 12 anni, in cui sarà uno studio napoletano, Primal Shape, a mettere in scena le bellezze e la fragilità della città lagunare in un misterioso viaggio tra passato e futuro.

Cartoni di prossima programmazione

Già disponibile su RaiPlay, Street football, lanciato nel 2006 e ispirato al romanzo La compagnia dei Celestini di Stefano Benni, dopo aver segnato un’intera generazione in Francia, torna in tv dopo 78 episodi di successo anche in Italia. La quarta stagione sulla pallastrada, che ha ottenuto una nomination a Cartoons on the Bay fra le Migliori serie per bambini, arriverà da lunedì 6 giugno su Rai Gulp (dal lunedì al sabato alle ore 9:20) per un nuovo campionato mondiale con una nuova generazione di giocatori. Una coproduzione di Zodiak Kids Studio France e Monello Productions con Maga Animations Studio di Monza e la partecipazione di Rai Ragazzi e France Télévisions.

Ancora sport con SuperSpikeBall, una nuova serie ideata dal campione di volley Andrea Lucchetta con la sua Lucky Dreams, candidata fra le Migliori serie Upper preschool (4-6 anni), dal 4 giugno in anteprima su Rai Play e dall’11 luglio in prima tv su Rai Yoyo. Dopo tre stagioni di successo sulla pallavolo con il cartone “Spike Team”, Lucky Lucchetta ha inventato un nuovo gioco super divertente, senza regole o quasi, in cui i team possono usare dai trucchi ninja ai robot telecomandati.

Arriverà presto in tv anche Incredibile!, divertente serie di divulgazione scientifica, con riprese dal vivo e animazione, prodotta per Rai Gulp dalla Light and Color di Roma.

Le serie in live action

Le serie per ragazzi originali Rai Kids più amate delle ultime stagioni tornano su Rai Gulp.

Da POV 2, drama scripted con 40 nuovi episodi da 12 minuti sulla quotidianità di un gruppo di studenti durante i loro primi due anni di liceo (Showlab) a Marta & Eva 2, sull’amicizia competitiva tra la pattinatrice sul ghiaccio titolata con la passione per la musica e la cantante che sogna un futuro da pattinatrice sul ghiaccio (20 puntate da 22 minuti di 302 Original Content), a Snow Black, il primo mystery coprodotto da Rai Ragazzi, su una quattordicenne videoblogger intrappolata nel web (Atlantyca).

È poi in produzione Crush (Stand By Me), nuovissima serie dal vero di 10 puntate prevista per l’autunno che affronta un tema delicatissimo e di grande attualità: la diffusione di immagini intime sui social. È la Storia di Stella, una ragazzina che prende una cotta (in inglese “crush”) per una ragazzo superficiale che pubblicherà sui social immagini che dovrebbero restare private. Riuscirà a perdonarlo?

I titoli in concorso ai Pulcinella Awards

Infine, sono sette i titoli di Rai Kids che hanno ricevuto una candidatura nella sezione competitiva del festival. In lizza per i Pulcinella Award quattro serie di animazione e due in live-action, destinate rispettivamente ai canali Rai Yoyo e Rai Gulp ma anche a RaiPlay. Si tratta dell’elefantino Mumfie (che continua ad andare in onda con i nuovi episodi in prima tv dal lunedì al venerdì alle ore 8:35 e tutti i giorni alle 15:55), l’inedita serie animata Food Wizards in arrivo in tv in autunno, le due serie dal vero Next Level e Snow Black e in animazione Superspikeball e Street football 4. Il film animato La Custodia, diretto da Maurizio Forestieri, Premio Pulcinella alla Carriera 2022, è invece in nomination per l’Unicef Award “Premio speciale per il miglior prodotto sociale”.

La proclamazione dei vincitori si terrà stasera durante la cerimonia di premiazione.

 

 

✖
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di Licensing International iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter