Le abitudini di Gaming degli italiani

Gli italiani si dedicano ai videogiochi 4,1 volte a settimana, per un totale di 17,5 volte al mese in media. In particolare, i Millennials sono in testa per frequenza di gioco, seguiti a ruota dalla Gen Z e dagli Zillennials.

Console preferita

I giocatori che utilizzano prevalentemente le console Nintendo e Xbox tendono ad attenersi esclusivamente alle piattaforme da loro scelte, senza interfacciarsi molto con altre console di gioco. La loro fedeltà a Nintendo o Xbox si traduce in una preferenza per un’esperienza di gioco quasi esclusiva su queste console.

Tuttavia, emerge una tendenza interessante tra gli individui che utilizzano principalmente PlayStation, Xbox o PC. Nintendo risulta costantemente la loro seconda console preferita. Questa preferenza per Nintendo come scelta secondaria deriva probabilmente dalla sua portabilità. A differenza PlayStation, Xbox e PC con la loro mobilità limitata, la natura portatile di Nintendo consente anche di giocare fuori casa, facilitando il gioco durante gli spostamenti o le situazioni in movimento come, ad esempio, per i viaggi in treno.

Questa distinzione evidenzia l’attrattiva unica delle console Nintendo come opzione aggiuntiva tra le persone impegnate principalmente con altre piattaforme di gioco.

Genere preferito per generazione

Il divario generazionale nelle preferenze di gioco è evidente: La Gen Z e gli Zillennials prediligono i JRPG, i party game e gli action-adventure in terza persona. I Millennials preferiscono i giochi d’azione e avventura, i giochi open-world, i platform arcade e i giochi di ruolo occidentali. La Generazione X abbraccia un ampio spettro, dagli sport di squadra e racing ai giochi gestionali, di sopravvivenza e di strategia in tempo reale. I Boomers, invece, prediligono i giochi casual per smartphone

Driver di scelta in base alla console preferita

La comprensione dei principali driver che guidano le scelte dei videogiocatori in base alle loro console preferite fornisce preziose indicazioni sulle diverse priorità in fase di acquisto. 

  • Xbox: Privilegia la grafica realistica e gli aspetti open-world come driver principali per la scelta dei giochi.
  • Nintendo: Enfatizza l’originalità, le trame avvincenti e le ambientazioni uniche come driver cardine che guidano la scelta dei giochi.
  • PlayStation: Si concentra sul design dei personaggi, sulle opzioni multiplayer e sulla fluidità del gioco. Come gli utenti di Xbox, apprezza la fluidità dell’esperienza di gioco.
  • PC: Apprezza la funzionalità multigiocatore online e le meccaniche di gioco.
  • Giochi per smartphone: Cerca giochi con fanbase impegnate ed esperienze di gioco durature, spesso preferendo giochi più lunghi.

Driver che influenzano l’acquisto di videogiochi

Ai partecipanti è stato inoltre chiesto di identificare le caratteristiche che li avrebbero spinti a considerare l’acquisto di un videogioco e, successivamente, è stato chiesto loro di identificare le caratteristiche che, se presenti in un gioco, ne avrebbero garantito l’acquisto. Abbiamo quindi calcolato un tasso di conversione basato su queste risposte per determinare i driver più influenti nelle decisioni di acquisto.

I 5 driver più influenti nell’acquisto di videogiochi:

  • Storia/trama (tasso di conversione del 53%): Identificato come il fattore più influente, le narrazioni accattivanti e le trame avvincenti sono state citate da oltre la metà dei partecipanti come un fattore determinante per l’acquisto di un gioco.
  • Originalità (41% tasso di conversione): L’unicità e la novità hanno avuto un ruolo significativo nell’influenzare le decisioni di acquisto, con una forte risonanza nella comunità dei giocatori.
  • Multiplayer online (tasso di conversione del 35%): La presenza di una modalità multiplayer online ha influenzato in modo significativo le decisioni dei giocatori, evidenziando l’importanza degli elementi sociali e interattivi nelle esperienze di gioco moderne.
  • Meccaniche di gioco (tasso di conversione del 34%): La qualità delle meccaniche di gioco, compresi i controlli, le interazioni e la giocabilità complessiva, è emersa come un fattore cruciale nelle decisioni di acquisto.
  • Grafica realistica (tasso di conversione del 33%): Pur non essendo il fattore principale, la grafica realistica e accattivante ha avuto un peso notevole nell’influenzare le scelte dei giocatori.

 Un altro argomento interessante che sta prendendo piede nel mondo dei videogiochi è il cloud gaming. Il cloud gaming, una tecnologia che permette agli utenti di giocare in streaming attraverso Internet senza bisogno di hardware di alto livello, ha attirato l’attenzione nell’ambito dei videogiochi. In particolare, nel nostro sondaggio, gli intervistati hanno mostrato una consapevolezza disomogenea riguardo al cloud gaming, con il 45% che ha ammesso di conoscerlo, mentre il 55% non è a conoscenza di questa innovazione.

Questi insight sottolineano il ruolo centrale della storia e dell’originalità nel coinvolgere i giocatori di tutte le generazioni. Nonostante il settore si concentri sull’integrazione del multiplayer, il fascino di una trama accattivante rimane fondamentale. La comprensione di queste preferenze consente agli operatori di mercato di adattare i loro sforzi pubblicitari a gruppi di età diversi, favorendo un coinvolgimento più profondo con il brand e i suoi prodotti, ed attingendo al fascino duraturo della narrazione immersiva e di un’esperienza di gioco unica.

Fonte: https://business.nextplora.com/it/abitudini-di-gaming/

 

✖
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di Licensing International iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter