Toy Trends per il Natale 2022

La The Toy Association ha pubblicato questa settimana il nuovo report sui principali trends nel mondo del giocattolo. Di seguito il link per scaricare la presentazione in lingua originale ed il commento di Matteo Paolucci, Licensing Business Development Leader, Clementoni Spa

di Giulia Rastelli

È stato pubblicato questa settimana sul sito della Toy Association il nuovo report sui TOY TRENDS per il prossimo Natale ’22

Le tendenze sono supportate da un’ampia ricerca sui prodotti e dal monitoraggio continuativo, nonché da un sondaggio OnePoll commissionato dalla Toy Association che ha coinvolto 2.000 genitori statunitensi

Qui di seguito vengono presentati i 4 macro trends emersi. 

Per i dettagli e gli esempi si può far riferimento a questo link, dove trovare la ricerca completa pubblicata dalla Toy Association.

1) Il ritorno dell’esperienza reale

Mentre i bambini di oggi crescono da nativi digitali, dopo due anni vissuti in pandemia, i loro genitori si preoccupano dei ricordi che i loro figli si stanno creando nel mondo reale. Per questo Natale si è quindi più propensi ai giocattoli che non comportano uno schermo, che consentono quindi ai bambini di personalizzare le loro esperienze di gioco, e che portano in vita ciò che finora è stato vissuto solo dietro uno schermo. Questa tendenza incoraggia anche il gioco pratico e lo sviluppo delle abilità, dà quindi spazio anche a tutte le innovazioni che si possono sviluppare nel gioco classico per tutta la famiglia.

2) Giochi orientati ad uno scopo sociale/civico

Il 73% dei genitori statunitensi apprezza che i giocattoli di oggi siano più progrediti e diversificati rispetto a quando erano loro bambini e il 68% ha espresso interesse ad acquistare giocattoli che espongono i propri figli alla diversità e insegnano l’inclusione. Inoltre, una percentuale molto elevata – 92% dei genitori – dichiara di essersi orientato, durante la pandemia, verso giocattoli che aiutano a sostenere l’apprendimento sociale ed emotivo dei propri figli e desiderano continuare a farlo. Ora, sono disponibili nei negozi e online, giocattoli realizzati in modo sostenibile, che affrontano temi sociali come il cambiamento climatico, che contribuiscono a creare un mondo più inclusivo e che supporta la salute mentale dei bambini.

3) Intrattenimento a 360°

I bambini continuano ad adottare un approccio multipiattaforma al consumo dei media e il 66% dei genitori afferma che i social media e i contenuti digitali influenzano i tipi di giocattoli desiderati dai loro figli. Per i produttori di giocattoli, questo significa nuove opportunità di licenza e un trampolino di lancio per le tendenze emergenti in generale, come ad esempio i video su TikTok, ma anche Netflix, Disney+ e YouTube. Ci sono apparentemente infiniti nuovi canali di opportunità per i produttori di giocattoli da sfruttare.

4) Il gioco Ã¨ per tutti

Il gioco è per tutti e i numeri lo dimostrano. I bambini non saranno gli unici a fare liste dei desideri dei giocattoli quest’anno, poiché le tendenze di spesa dei giocattoli indicano che gli adulti (bambini) si divertono a giocare tanto quanto i bambini. I genitori hanno riferito di aver acquistato per sé giochi da tavolo (52%) e oggetti da collezione/articoli per fan (48%), queste tra le categorie più ricercate. Inoltre, il 67% dei nonni statunitensi dichiara di cercare giocattoli con cui divertirsi con i nipoti. I giocattoli con un fascino intergenerazionale hanno quindi grande rilevanza per il prossimo Natale.

Le tendenze giocattoli per il 2023 saranno presentate dalla Toy Association a New York il prossimo 8 marzo 2023.

Di seguito il commento di Matteo Paolucci, Licensing Business Development Leader, Clementoni Spa

“I dati statunitensi ci mostrano anche che il consumo di prodotti digitali per gli over 45 è rimasto vicino ai picchi del 2020. Il calo riguarda più direttamente i 13-24 (young adults). C’è quindi la sensazione che gli adulti ora mantengano alto l’interesse per l’entertainment digitale per sé stessi, cercando però un recupero della vita in famiglia, con la riscoperta di attività condivisibili coi figli (giochi da tavolo, viaggi, parchi a tema…).

Il ritorno forte del materico nel gioco è per noi un valore importante e rappresenta un elemento di continuità col nostro DNA di storica azienda di giocattoli. Così come ci sentiamo fortemente coinvolti nella sensibilizzazione sui temi legati alla sostenibilità ambientale e sociale, sposati da sempre e dal 2019 raccontati nella nostra linea “Play for Future”.

Nello stesso tempo assistiamo sempre più a una transizione fluida dei target age. I più giovani vivono ormai in un mondo in cui le icone dei propri genitori sono sempre più vicine a loro, mentre gli adulti accedono con sempre più frequenza ai mezzi di fruizione dei propri figli.

Questo scenario ridisegna il nostro ruolo di professionisti, lasciando grande spazio di manovra e innovazione a chi è curioso, affamato e disposto a rompere gli schemi.”

 

 

Questo elemento è stato inserito in Toy. Aggiungilo ai segnalibri.
✖
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per conoscere in anteprima le novità del mondo del licensing e per rimanere aggiornato sulle iniziative internazionali di Licensing International iscriviti alla nostra newsletter.
Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e dell'iscrizione alla newsletter